Hero.jpg

La nostra promessa

Scarpe straordinarie. Condizioni eque. Trasparenza radicale.

È abbastanza semplice. Noi di Icebug diciamo "sì" ad emissioni ridotte, condivisione delle conoscenze e maggiore trasparenza. Diciamo "no" al trasporto aereo ed al greenwashing, e non facciamo piccole "collezioni verdi". Diciamo "sì" a ciò che è bene per il pianeta e "no" ad azioni che riguardano esclusivamente il profitto .

Prendiamo sul serio l'accordo di Parigi. Le nostre emissioni di anidride carbonica saranno almeno dimezzate entro il 2030, il che nel nostro caso significa che ogni paio di scarpe che produciamo dovrà avere un'impronta climatica inferiore a 6,4 chilogrammi di CO2. Abbiamo fatto molta strada, ma dobbiamo continuare a ridurre l'impronta climatica di ogni paio di scarpe in media di 0,7 chili di CO2 all'anno. Questo è qualcosa per cui lavoriamo molto duramente ogni giorno e per cui abbiamo un piano chiaro. Siamo anche coinvolti in molte altre questioni che riteniamo importanti nella creazione di un'industria calzaturiera più sostenibile. In questa pagina, elenchiamo i punti più importanti e promettiamo ciò che puoi aspettarti da Icebug nel 2022.

Outdoor_Desktop.jpg

La nostra promessa

NO ai trasporti aerei.

Passare dal trasporto via nave a quello aereo per poter vendere il più possibile nel giusto periodo è comune nel nostro settore, soprattutto ora che i ritardi dovuti al Covid-19 fanno parte della vita di tutti i giorni.

Icebug non fa volare le scarpe dalle sue fabbriche da cinque anni. Lo abbiamo mantenuto, anche se i problemi della catena di approvvigionamento hanno portato a enormi ritardi in circa un terzo della nostra produzione invernale. Significa anche che potresti dover aspettare alcuni modelli o colori questo autunno. Attualmente sono in nave, per il bene del pianeta. Nella primavera del 2022 abbiamo istituito un magazzino webshop negli USA, per evitare il trasporto aereo tra l'Europa e gli USA per i nostri clienti webshop.


Fa differenza? 🤷🏼‍♀️
L'utilizzo del trasporto via nave dal Vietnam all'Europa o al Nord America crea circa 0,5 kg di emissioni di CO2 per paio. È una quantità inferiore a quella che si creerebbe se trasportassimo le scarpe su camion dall'Europa meridionale o dal Messico ai nostri magazzini. Se dovessimo passare al trasporto aereo, le emissioni per paio sarebbero almeno 20 volte superiori. Il passaggio dal trasporto marittimo a quello aereo significherebbe quindi il raddoppio delle emissioni totali di CO2 per paio.

Non va bene, ed è per questo che non utilizziamo il trasporto aereo.

mainfest_lön.jpg

La nostra promessa

SÌ al salario con cui puoi vivere

I salari e le condizioni di vita degli operai dell'industria calzaturiera sono questioni importanti. Ecco una panoramica di come appare Icebug:
Icebug ha lavorato per molto tempo a stretto contatto con alcune fabbriche. Attualmente, collaboriamo con tre fabbriche in Vietnam per la stragrande maggioranza dei modelli di scarpe. Collaboriamo anche con una fabbrica in Cina per le nostre scarpe di sicurezza, Vidar.

Per garantire buone condizioni nei luoghi di lavoro, abbiamo un dialogo continuo con i responsabili in loco. Partecipiamo e incoraggiamo i controlli effettuati da organizzazioni indipendenti.

Dal 2020, Icebug è membro della Fair Wear Foundation, dove i marchi svolgono congiuntamente audit nelle loro fabbriche.

Due dei nostri tre stabilimenti in Vietnam sono già sottoposti a audit Fair Wear da parte di altri marchi. Condividono questi rapporti con noi. Prima di agosto 2022, tutte e quattro le fabbriche saranno state sottoposte a un audit Fairwear.

I nostri fornitori effettuano autovalutazioni (Higg FSLM Facility social labor) a cui Icebug può prendere parte. Vengono inoltre effettuati audit sociali esterni avviati da altri marchi. Salari, diritti del lavoro e libertà di associazione fanno parte della valutazione standard effettuata da terzi.

Sulla base dei dati che abbiamo, tutte le nostre fabbriche pagano salari dignitosi e ragionevoli ed un salario a tempo pieno è sufficiente per vivere in un determinato paese.

Il Covid-19 ha reso difficile o impossibile visitare gli stabilimenti. Nel 2022 noi e i nostri partner effettueremo i tanto attesi screening delle nostre condizioni di produzione. Se dovessero essere scoperte delle carenze, ci assicureremo che vengano corrette.

Icebug è spesso uno dei numerosi clienti di ogni fabbrica ed è importante per noi assumerci sempre la responsabilità finanziaria, almeno per la nostra parte.


Il supporto di Icebug per le fabbriche sotto Covid19: durante la chiusura del Covid in Vietnam nel 2021, Icebug ha fornito supporto agli operai che sono rimasti bloccati nelle loro case a causa del lockdown. Abbiamo pagato $ 86.500 a Great process, che è stato il 25% del costo totale e la quota di produzione pianificata di Icebug durante le prime due settimane di chiusura. Questo per coprire gli stipendi dei dipendenti che non hanno potuto lavorare durante questo periodo.

Se vuoi saperne di più, puoi guardare qui: https: //www.fairwear.org/

skogsmodul_story.jpg

La nostra promessa

NO all'abbattimento delle foreste secolari.

''Quando la foresta parla, dobbiamo ascoltare''

Icebug collabora da molto tempo con Naturarvet, che lavora per proteggere le ultime foreste secolari della Svezia. Donando tutte le vendite del nostro negozio online e del nostro negozio di Goteborg durante il Black Friday degli ultimi due anni, Icebug è coinvolta nella protezione di diversi ettari di foresta secolare. Ma è necessario fare di più prima che sia troppo tardi.

La Società svedese per la conservazione della natura ha recentemente pubblicato un rapporto che mostra la necessità di cambiare la silvicoltura svedese. Secondo il rapporto, siamo nel mezzo di una crisi naturale. La silvicoltura intensiva, con il taglio netto come metodo principale, minaccia molti degli animali, delle piante e dei funghi della foresta. La foresta ha un ruolo importante nel cambiamento climatico, ma i confini della natura devono essere ciò che governa il modo in cui la foresta viene coltivata. Deve avvenire un cambiamento. Secondo il rapporto della Società svedese per la conservazione della natura, esistono soluzioni reali.

Se vuoi leggere l'intero report, lo trovi qui: QUI (NOTA: il report è in svedese)

Noi di Icebug non siamo esperti su come dovrebbero essere coltivate le foreste, dobbiamo dirlo onestamente. Tuttavia, la necessità di proteggere le ultime foreste naturali non può essere ignorata. Più della metà di tutte le specie in via di estinzione in Svezia sono direttamente collegate a foreste secolari che non sono state colpite in modo significativo dalla silvicoltura.
Tuttavia, solo una piccola percentuale delle foreste secolari svedesi è protetta.

Pertanto, diciamo di lasciare che la vecchia foresta rimanga e di utilizzare il resto della foresta in modo responsabile. Continueremo a essere coinvolti nella conservazione delle foreste secolari e continueremo a donare denaro per la loro protezione.

Vuoi aiutare a preservare le foreste? Leggi di più qui: https://naturarvet.se/ (NOTA: il link è in svedese)

In che modo i materiali di Icebug influenzano le foreste:
Poche materie prime - bestiame, olio di palma, soia, cacao e gomma naturale - rappresentano gran parte della deforestazione globale. Icebug ha avviato un progetto pilota insieme alla danese SPOOR per garantire che la pelle (allevamento) delle nostre scarpe sia tracciabile e che la sua produzione non contribuisca alla deforestazione. Per ottenere una gomma naturale e sostenibile, Icebug è stata certificata dal Forest Stewardship Council. Attualmente stiamo introducendo la gomma certificata FSC nelle nostre suole.

COAL-MUST-GO-16-9.jpg

La nostra promessa

SÌ a una tassa sull'anidride carbonica.

Icebug dice di sì all'addebito di un prezzo ragionevole per l'anidride carbonica. Ciò che intendiamo con questo è un prezzo per tonnellata emessa che spinge l'industria ad allontanarsi dai combustibili fossili. Il prezzo dell'anidride carbonica suggerito dai principali scienziati del clima è di € 100 / tonnellata. Icebug segue quella che riteniamo sia la cosa migliore da fare per il mondo in generale, quindi abbiamo tenuto conto di questa tassa nei nostri calcoli interni. Abbiamo incorporato l'affrontare le questioni ambientali nel nostro modello di business. Il lato pratico di questo è stato che materiali e processi con un valore di CO2 più elevato ottengono sempre meno spazio nel nostro portafoglio di prodotti.

hero_backyardtrail.jpg

La nostra promessa

SI a restituire al pianeta.

Icebug è un membro dell'1% per il pianeta. Ciò significa che abbiamo deciso di restituire almeno l'1% delle nostre vendite totali, indipendentemente dal fatto che abbiamo realizzato un profitto o meno, a progetti che proteggono il pianeta.

Il nostro primo anno come membri si è concluso a febbraio 2021 e ciò significava che abbiamo donato un totale di $ 200.000. Le somme maggiori sono andate a Protect our winters ($ 50.000), Naturarvet, concentrandosi sulla protezione delle foreste ($ 45.000) e un progetto pilota per sostituire l'energia a carbone con l'energia dei pannelli solari sui tetti delle fabbriche ($ 35.000).

Ora abbiamo chiuso il nostro secondo anno e abbiamo donato circa 250.000 dollari, di cui le donazioni più grandi sono state a Naturarvet (56.000 dollari), Hej Främling, con il loro progetto “out and enjoy” incentrato sul rendere la vita all'aria aperta accessibile anche per gli immigrati  ($ 37.000 ) e Tuki Nepal, per un progetto di microprestito ($ 20.000).

ledigt_hero4.jpg

La nostra promessa

SÌ ad una filiera produttiva trasparente.

Nella primavera del 2021, Icebug ha lanciato "Follow the Footprints", che ha reso pubblica l'intera catena di produzione. Utilizzando un codice QR che si trova sulla linguetta di ogni prodotto, qui su icebug.it, e su ogni scatola di scarpe, puoi facilmente scoprire gli indicatori di sostenibilità più importanti e vedere l'intera catena di produzione di quel particolare prodotto.
Queste cifre chiave per la sostenibilità mostrano le emissioni di CO2 e le percentuali basate sul peso del materiale riciclato e di origine biologica. È importante poter mostrare i nostri progressi nell'eliminazione graduale del petrolio come materia prima.


Seguire le impronte ha un duplice scopo. Sebbene sia un modo per te come cliente di essere in grado di fare scelte più consapevoli, lo facciamo anche in modo che il resto del settore possa imparare da noi e rendere il viaggio un po' più agevole. Sfortunatamente, siamo quasi soli a condividere queste informazioni.

L'impronta di CO2 per un paio di scarpe Icebug nel 2021/22 era in media di 11,0 kg di CO2. Leggi di più su Segui le impronte qui.

Haze_M_RB9X_GTX_Dekstop.jpg

La nostra promessa

SÌ alla realizzazione solo di prodotti necessari.

SS20_Zeal5_OLX.jpg

La nostra promessa

Obiettivo: 6,4 kg CO2 per paio.

acyzb-d8oek.jpg

La nostra promessa

La nostra promessa per il futuro

au32a-o8ihy.jpg

Climate Neutral Now

08/06/2022

CLIMATE NEURAL NOW

aw2bb-u9tss.jpg

1% FOR THE PLANET

08/06/2022

1% For The Planet

az2m2-5b4ae.jpg

FAIR WEAR FONDATION

08/06/2022

Fair Wear Fondation