SS20.Smutsiga.skor_1x2_desktop-1.jpg

Impronta ecologica

Il termine Impronta ecologica è stato originariamente sviluppato per misurare la quantità di risorse naturali utilizzate dagli esseri umani (per individui, gruppi o paesi) rispetto alle risorse totali del nostro pianeta. Viene spesso utilizzato anche per descrivere l'impatto che un particolare prodotto ha sull'ambiente durante il suo ciclo di vita.

La valutazione del ciclo di vita (LCA) è un metodo consolidato per misurare l'impatto ambientale totale dei prodotti. Una LCA calcola le risorse consumate e i rifiuti e le emissioni generati, dall'estrazione delle materie prime e dalla produzione dei materiali, nella produzione del prodotto, quando si utilizza il prodotto (può includere il riutilizzo) e alla fine del ciclo di vita (riciclaggio, gestione dei rifiuti). Una LCA serve per vedere dove il prodotto impatta maggiormente con il clima, al fine di scegliere i miglioramenti più efficienti.

''I risultati hanno dimostrato che l'impatto maggiore é di gran lunga nei materiali e nella produzione delle scarpe''

Nel 2018 è stata eseguita un'analisi completa del ciclo di vita su Icebug Ivalo 2M Bugrip.

I risultati hanno dimostrato che l'impatto maggiore é di gran lunga nei materiali e nella produzione delle scarpe, e che l'uso, il trasporto e l'imballaggio causano solo un impatto minore in confronto (ma ovviamente ottimizzeremo anche queste parti). Ciò è confermato anche da diversi studi internazionali sull'impatto ecologico delle calzature.

Sulla base della LCA, Icebug stima che l'impatto climatico di Ivalo sia pari a 11,5 kg di CO2 equivalenti per paio di scarpe. Questo si trova nella stessa gamma di altri risultati LCA pubblicati per le scarpe e l'LCA è stato accettato nelle recensioni da due diverse reti che si occupano di ambiente.

Icebug utilizza l'LCA, insieme ad altri studi sull'impatto delle calzature, per:

* Scoprire dove l'impatto è maggiore e valutare la priorità delle azioni, dando la massima priorità ai materiali e alla produzione.

* Calcolare l'impronta di carbonio dei prodotti (scopo 3) come parte dell'impatto climatico totale di Icebug. Questa è una valutazione di  base per la compensazione del carbonio e per dare priorità alle misure da intraprendere per ridurre lo stesso.

Sono necessari molti dati da tutte le parti della catena di approvvigionamento per realizzare una LCA completa, il che richiede molto tempo. Tuttavia, esistono anche metodi semplificati per le stime del ciclo di vita, utilizzando dati sui materiali più generali, come il database Higg MSI (originariamente creato da Nike). I metodi semplificati sono meno dettagliati ma consentono il calcolo dell'impatto per più modelli. Icebug sta ora valutando alcuni strumenti di impatto per vedere quale/i useremo.

È in corso un processo di analisi di impatto per diversi modelli di Icebug al fine di perfezionare la linea di base e renderla più rappresentativa della collezione totale di Icebug. Utilizzeremo anche i risultati per sviluppare una serie di indicatori ambientali prioritari (come kg di CO2 equivalenti per kg di prodotto, ad esempio) e per fissare obiettivi più dettagliati per la riduzione dell'impatto climatico.

Cercheremo di ottenere la migliore tracciabilità nella valutazione della produzione Icebug, i calcoli di impatto più accurati per ottnere trasparenza a e tracciabilità. Icebug sta lavorando passo dopo passo per migliorare i nostri dati sull'impronta ecologica. I risultati sono presentati nel rapporto di sostenibilità.

Migliore è la tracciabilità che otteniamo nella catena del valore di Icebug, più accurati sono i calcoli dell'impatto
SS20_Zeal5_OLX.jpg